Renzi e il suo piano choc da 120 mld per sbloccare l'economia

Matteo Renzi, il leader di Italia Viva, punta il dito contro la finanziaria bollandola come "non sufficiente".
E lo fa in una lunga intervista a "La Stampa” in edicola oggi, parlando della necessità di "un piano choc per l'economia".
"La Legge di Bilancio ha evitato l'aumento dell'Iva.
E dunque è un passo avanti - afferma l'ex premier -.
Ma il punto è che non basta" e "come sanno gli economisti, le previsioni segnano burrasca in arrivo.
E dobbiamo essere capaci di rilanciare subito".
Per questa ragione, secondo Renzi, è necessario un nuovo piano.
"Abbiamo lavorato duro e abbiamo predisposto un piano più ambizioso di quello tedesco: 120 miliardi nel prossimo triennio", afferma Matteo Renzi, secondo il quale "bisogna bloccare tutto: dissesto idrogeologico, edilizia scolastica, energia, treni, strade, porti, aeroporti, piano casa, periferie".

Leggi tutto l'articolo