Renzi piace al centrodestra? Misiani: falliti Pdl e Lega non resta che il Pd

Bergamonews, 24 settembre 2012Matteo Renzi ha appena lasciato la città del Donizetti e i competitor che sostengono Pierluigi Bersani come candidato premier del Partito democratico sono pronti a far partire la loro campagna a Bergamo e in provincia.
Martedì la prima riunione organizzativa alle 20.45 alla sala del mutuo soccorso e domenica 7 ottobre cento gazebo in cento piazze, per presentare la proposta politica del segretario.
E’ il deputato di Bergamo Antonio Misiani a parlarne a Bergamonews.Giorgio Gori qualche giorno fa sembrava preoccupato che all’incontro col sindaco rottamatore non si riempisse la fiera, invece c’è stato davvero un grande afflusso di gente.
Peraltro molti esponenti di centro e centrodestra o simpatizzanti del centrodestra.
Che ne dice? E’ preoccupato?Tutt'altro: per me è importante e molto bello che ci sia tanta gente del centrodestra e della Lega che va ad ascoltare un esponente del centrosinistra: è la dimostrazione che dopo il fallimento dei governi di Berlusconi e Bossi l’unica vera speranza dell'Italia è il Pd.Eppure il camper di Renzi e tutti gli annessi e connessi non riportano alcun simbolo del Pd.Ho appena letto che da ora in poi nelle assemblee pubbliche sventolerà la bandiera del Pd.
È una positiva correzione di rotta: dopotutto Renzi è un tesserato e un dirigente nazionale del Pd, ed è giusto che sia orgoglioso del proprio partito come lo siamo tutti noi.Cosa farà Bergamo per sostenere Bersani alle primarie?Faremo un lavoro capillare diffuso sul territorio.
Nessun costoso mega evento, niente camion vela o manifesti 6x3, ma tante suole di scarpe consumate nei paesi della provincia.Andrete nelle piazze?Faremo le nostre cento piazze il 7 ottobre e poi ci saremo nei luoghi di lavoro e nei luoghi d’incontro, per sostenere al meglio la candidatura di Bersani.
Parleremo di lavoro, equità sociale, democrazia, Europa: i punti chiave del suo progetto per l'Italia.Nel frattempo, il 6 ottobre è in programma l’assemblea nazionale che dovrà decidere le regole delle primarie: cosa succederà?Si deciderà la deroga allo statuto.
Perché lo statuto oggi prevede che l’unico candidato a premier del Pd è il segretario.
Bersani ha deciso di allargare ad altre candidature e mi auguro che l’assemblea nazionale raccolga la sua proposta.Devo dire che Renzi distribuisce schiaffoni a molti del Partito democratico, ma mai a Bersani.
Perché?Neanche Bersani attacca mai Renzi.
E’ importante che ci sia il massimo rispetto tra competitori che sono chiamati a lavorare per un [...]

Leggi tutto l'articolo