Riaperti alle 14 gli aeroporti del nord Italia

Eurocontrol, l'Ente europeo per la sicurezza dei voli, prevede per oggi un miglioramento della situazione, con la riduzione dell'area colpita dalle ceneri del vulcano islandese, la cancellazione di soli 500 voli e la prossima riapertura degli aeroporti.Dopo i quasi 5mila voli cancellati ieri, soprattutto in Spagna e Portogallo, oggi e' toccato anche all'Italia.
L'Enac ha disposto per oggi la chiusura dello spazio aereo del Nord dalle ore 8 alle 14.Lo stesso ente ha disposto la riapertura dello spazio aereo del Nord Italia, e degli aeroporti che erano stati chiusi, a partire dalle 14.  L'Enac "continua comunque il monitoraggio dello spostamento e dell'evoluzione della nube in coordinamento con le autorità aeronautiche comunitarie".
La nube sopra l'Italia A spingere la nube di cenere verso la penisola - spiega il Centro di controllo europeo delle polveri vulcaniche (Vaac) - e' stato il gioco delle correnti aeree in quota.
Dalle 2 di questa notte i cieli italiani saranno liberi.
La nube, in base a un esame delle mappe del Vaac, comincera' a diradarsi dalle 18:00 di oggi, rimanendo solo sul canale di Otranto.
  Ritardi nei voli sull'Atlantico I voli transatlantici continuano a subire perturbazioni, nonostante un graduale miglioramento della situazione causata dalle ceneri vulcaniche, stando all'ultimo bollettino di Eurocontrol, l'Ente europeo per la sicurezza dei voli.
I voli sull'Atlantico sono costretti a modificare le rotte per evitare le zone coperte dalla cenere e cio' comporta alcuni ritardi, ma non cancellazioni massicce, precisa il bollettino.
RaiNews24

Leggi tutto l'articolo