Riassunto: Eneide

I modelli di Virgilio Virgilio avrebbe previsto che l' Eneide sarebbe stato al suo capolavoro.
Per scriverla si dedicò ai poemi epici come: L' Iliade, l' Odissea, l' Odissea assomiglia molto all' Eneide, perchè parla lo stesso di un valoroso eroe dai tanti viaggi famosi.
Nell' Eneide l' eroe protagonista è Enea, che copia tanti viaggi per via mare e tante altre avventure.
Riguardo all' Iliade e l' Eneide , non c' è differenza, invece riguardo agli autori " Virgilio e Omero" fra loro c' è gran parte di differenza.
Nell' Eneide c' è Enea che oltre ad essere forte prova dei sentimenti, e debolezza.
Però come dice il Fato, Enea avrà un futuro di conquiste, dove da li nascerà una città enorme "Roma".
Il poeta e l' imperatore Ad Augusto, l' Eneide, gli è stata molto a cuore, per questo insisteva a far leggere a Virgilio tutti i poemi che aveva composto lui stesso.
Augusto, teneva molto ai suoi  poemi, perchè da Enea ci furono tante origini, e nobili discendenti, Roma è stata la città discendente da Enea.
Il principe troiano, aveva origini divine, perchè discendeva dagli dèi, ed aveva una stirpe divina.
Augusto gli piaccquè molto quel eroe, perchè aera disposto a compiere il proprio dovere pur di dare enormi sacrifici, allora l' imperatore pensava che i cittadini dovevano compiere lo stesso esempio di Enea.

Leggi tutto l'articolo