Ricordando Alda Merini.

Alda era una donna, una poetessa ma anche una mamma.Era figlia di un padre colto che le aveva regalato un vocabolario e di una madre severa.Non ha avuto vita facile, la scrittura era il suo rifugio, la sua àncora di salvezza in quei periodi in cui era degente nell'ospedale psichiatrico, quattro bambine date in affido. Era moglie e la morte del primo marito, poi le porte chiuse delle case editrici, non le sono state di aiuto.Moglie per la seconda volta di un poeta e medico che la cura e protegge.Nell'epoca dei social è inflazionata,i suoi aforismi usati in didascalie di foto, a volte neanche inerenti a ciò che è scritto.
Spero che chi li condivide perda del tempo a conoscere, leggere e scoprire la storia di questa grande donna di cui oggi sono dieci anni dalla sua scomparsa. "Devo liberarmi del tempoe vivere il presente giacché non esiste altro tempoche questo meraviglioso istante."Alda Merina  

Leggi tutto l'articolo