Ricorso UE: nel PDL non militano solo genialità...

Insomma, io penso, rappresentare il ricorso di Berlusconi come atto molto fiducioso nella giustizia europea, è sintomo di estrema ingenuità.
Perchè, non trovasse giusto sperato accoglimento, l'iniziativa si risolverebbe in un brutto autogoal.  Ora, fosse da sperare fondatamente nel giudizio europeo, varrebbe la pena correre il rischio, sostenere la scelta ritenuta conveniente e propria, ma non ricorrono condizioni positive, di favore.  Dovessi scommettere sul non accoglimento favorevole della Corte europea, lo darei tre a uno.
E non è che mi piaccia buttare i soldi...
La lotta a Berlusconi, quello che lo ha portato alle dimissioni da Presidente dl Consiglio, è stata solo apparentemente endogena, di sola origine nostrana.
Determinanti gli attacchi concertati dai massimi Paesi europei, Inghilterra, Francia, Germania, ed anche USA.
Ora, spero che i Giudici della Corte siano giudici diversi dagli italici, siano autonomi, onesti, giusti.  Ma, fossero sensibili a sollecitazioni politiche, queste non mancherebbero di approfittare della ottima occasione di eliminare il Nemico, solo ferito, nel tentativo precedente...
Sarà che ormai patisco la sindrome del complottismo, ma esperienza induce a...

Leggi tutto l'articolo