Riflessioni sul “parassitismo” dei non iscritti alle OO

Riflessioni sul “parassitismo” dei non iscritti ai Sindacati
 
1. Da tempo, avendo osservato de visu e subito con fastidio – quale dirigente di RSA ed ex consigliere nazionale di una sigla sindacale – l’indifferenza (frammista ad arroganza) dei non iscritti ai sindacati firmatari dei ccnl come degli accordi integrativi aziendali, mi sono posto il problema di una loro penalizzazione (eccedente il mero disprezzo morale al quale sono del tutto indifferenti), in forma tale da “toccarli” (direttamente o indirettamente) nella “tasca”, al fine di far loro percepire tangibilmente come le conquiste dei sindacati non sono “pubblica beneficenza” elargibile anche a coloro che se ne stanno alla finestra in attesa di beneficiare delle lotte e dei sacrifici (trattenute per scioperi, mancata progressione in carriera, ritorsioni varie, ecc.) di coloro che militano nelle Organizzazioni sindacali.
E’ un vecchio problema – quello dell’astensionismo o meglio del cd. “parassitismo” dei non iscritti – che si...

Leggi tutto l'articolo