Riforma copyright: a rischio la libertà di internet?

Il 26 marzo il Parlamento europeo ha approvato il nuovo testo della riforma sul copyright con la quale l’Unione Europea intende tutelare maggiormente il diritto d’autore nel mercato unico digitale.
Il testo originario, infatti, è stato modificato a febbraio poiché considerato troppo limitativo della libertà di espressione ed aspramente criticato. La nuova legge, però, non è ancora entrata in vigore e sarà definitiva verso maggio, solo al termine dei negoziati tra Parlamento, Consiglio e Commissione Ue.
Ma scopriamo quali saranno le modifiche:
Responsabilità per le grandi piattaforme: i colossi del web, da Facebook a YouTube, dovranno pagare i contenuti prodotti da artisti e giornalisti e saranno responsabili in caso di violazioni sul diritto d’autore dei contenuti da loro ospitati.Ciò non vale per le piccole e le medie piattaforme, che resteranno escluse dalla riforma;

Condivisione di snippet consentita, ma soggetta a copyright: gli snippet (foto e breve testo di presentazio...

Leggi tutto l'articolo