Riforma legittima difesa: cosa cambia?

Arriva il sì definitivo della Camera al disegno di legge di riforma della legittima difesa. Il ddl dovrà passare nuovamente al vaglio del Senato solo per le norme sulla copertura finanziaria, parzialmente modificate dai deputati di Montecitorio. Per il resto tutto confermato.
Quali sono le modifiche?
La difesa diventa sempre legittima, cioè sempre proporzionata all’offesa, in caso di violazione di domicilio. La riforma modifica infatti il comma 2 dell’art. 52 codice penale in questo modo: “Nei casi previsti dall’articolo 614 (violazione di domicilio ndr), sussiste sempre il rapporto di proporzione” tra difesa e offesa “se taluno legittimamente presente in uno dei luoghi ivi indicati (abitazione/dimora e relative appartenenze ndr) usa un’arma legittimamente detenuta o altro mezzo idoneo al fine di difendere:
-la propria o la altrui incolumità;
-i beni propri o altrui, quando non vi è desistenza e vi è pericolo d’aggressione”.
Stesso discorso se il fatto avviene in un luogo ove l’a...

Leggi tutto l'articolo