Riguardo alle 18 paginone scritte dal papa "emerito"

 
di Piero Murineddu
Bè, questa volta voglio buttarmi a fare una cosa umbè ma umbè azzardata, del tutto inusuale per feisbuk, abituati come si è a pubblicare slogans ad effetto e non di rado pappagallare frasi fatte, oppure scimmiottare stralci di pensieri altrui. Non tutti, certamente. Ma questa tentazione non si può negare che è abbastanza comune e non è facile divincolarsene. C'è poi il partito preso a prescindere, posizioni in cui ci si riconosce, o almeno si pensa di riconoscersi. Ripeto, non voglio generalizzare, ma la cosa è verosimile.
Prendiamo l'esempio su quanto ha scritto e fatto pubblicare il papa dimessosi, per motivi che presumiamo di sapere e su cui ci siamo sbizzarriti a fare le più svariate ipotesi. Anch'io sul mio "profilo" ho pubblicato un parere in merito, e se ho deciso di metterlo in questa mio diario, segno evidente che in qualche modo mi ritrovo. Ecco, questo è il tipico caso di partito preso. La fonte, cioè le 18 pagine con le quali il 265° papa della Chies...

Leggi tutto l'articolo