Rimini: Guardia Giurata Uccide Per Gelosia

ADN Kronos - Gio 7 SetRimini, 7 set .
- (Adnkronos) - Sarebbe stata la gelosia ad armare la mano di una guardia giurata napoletana di 26 anni, G.B., che nella tarda serata di ieri a Marina Centro di Rimini ha ucciso Antonino Geraci, di 26 anni, e ha ferito gravemente un albanese ora ricoverato all'ospedale con prognosi riservata.
Non e' escluso pero' che la vittima sia stata uccisa per errore dato che nelle mire del vigilante c'era proprio l'albanese.
La fidanzata dell'omicida, a quanto si e' appreso, avrebbe parlato di insistenti attenzioni rivolte nei suoi confronti da parte dell'albanese tramite sms sul cellulare e G.B.
avrebbe deciso di risolvere la vicenda sparando.L'agguato e' avvenuto in viale Regina Elena, sul lungomare riminese.
Armato di pistola, coltello e martello, il napoletano ha affiancato in scooter una Golf sulla quale c'erano l'albanese e l'italiano.
Con il martello ha infranto il vetro lato guida, con il coltello ha sfregiato al volto l'albanese e poi ha fatto fuoco ammazzando l'italiano che forse aveva come unica colpa quella di trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato.
E' stato lo stesso campano a chiedere a un passante di chiamare polizia e carabinieri.Un testimone ha riferito agli investigatori di aver udito nove colpi di arma da fuoco.
Tra i primi a giungere sul posto anche i genitori e la sorella della guardia giurata che poi ha avvisato telefonicamente la fidanzata di G.B.
dicendole che quanto successo era colpa sua.
Il vigilante e' ora in carcere con le accuse di omicidio volontario aggravato e tentato omicidio.(Mea/Pn/Adnkronos)

Leggi tutto l'articolo