Riministoria Guido Nozzoli a cura di Antonio Montanari

Riministoria © Antonio Montanari
Pagine dedicate a Guido Nozzoli
Al sommario delle pagine su Guido Nozzoli
La "sua" Rimini
I gagà seduti al Caffè Zanarini
Così Guido Nozzoli raccontò la "sua" Rimini.
L’11 novembre scompariva Guido Nozzoli. Era nato il 2 dicembre 1918. Proponiamo una piccola antologia di alcuni suoi scritti. Nel l967 usciva "La mia Rimini" di Federico Fellini, nel quale appare anche il racconto che Nozzoli fa del mito dell’estate cittadina.
La pagina sembra anticipare lo stile narrativo di "Amarcord" (1972): "La nostra estate cominciava sempre molto prima di quella dei forestieri, tra la fine d’aprile e i primi di maggio. Un mattino, risvegliandosi, si sentiva nella camera, mescolato all’odore della garofanina, un alito fresco che sapeva di cocomero appena tagliato. Era l’odore del mare che il levantino portava fino in città, dopo il lungo letargo dei ‘mesi morti’. Quel giorno lasciavamo i libri nel caffè della Vittoria (madre di ‘Corrado il brado’) e facevamo ‘pufi’ pe...

Leggi tutto l'articolo