Rinunciano a pc, tablet e smartphone e fanno il giro del mondo. "La nostra vita è cambiata"

Tornare a vivere il presente dedicando il proprio tempo alle persone incontrate realmente: questo era lo scopo di Tamara Grysiewicz, australiana di 30 anni, e del suo fidanzato Michael.
I due dopo un mese in India dedito allo yoga e alla meditazione hanno deciso di disintossicarsi da cellulare e dai social network per sei mesi.
Una liberazione che ha dato la possibilità di vivere la vita reale e di attuare una vera e propria disintossicazione digitale.
"Abbiamo spento tutti i dispositivi elettronici che c'eravamo portati con noi, per dedicarci soltanto alle persone che avevamo intorno", racconta la ragazza al DailyMail.
I due non avevano più lo sguardo basso su uno schermo, ma erano liberi di guardarsi intorno. A quel punto la cosa da fare era viaggiare e girare per il mondo.
Dall'India allo Sri Lanka.
E da lì fino al Sud America.
"A volte però ci siamo resi conti di come sarebbe stato più semplice se avessimo avuto uno smartphone o un tablet con noi", hanno confessato.
"Come quella volta in Sri Lanka dove, non potendo consultare una mappa, abbiamo impiegato 12 ore a raggiungere una meta che richiedeva solo tre ore di viaggio".
"La tecnologia ha apportato innumerevoli vantaggi alle nostre vite", ha aggiunto, "ma le persone non sono ancora in grado di stabilire i confini per passare da uno stato ON a uno OFF".
-*- Molto coraggiosi e bravi perchè non è per niente facile spegnere tutti i dispositivi elettronici io non ce la farei ho bisogno di avere il mio tablet come per stare sempre con i miei amici su facebook parlare con loro sopratutto quelli che vivono lontano da me.
, Ciotty

Leggi tutto l'articolo