Riporre il tagliaerba per l'inverno

  Per quelli che vivono in climi freddi, è il momento di mettere via il tagliaerba e di tirare fuori altri attrezzi per la manutenzione degli esterni (nel nostro caso, ancora niente neve da spalare, ma siamo fiduciosi per gennaio).
Solo perchè la stagione calda è finita, però, non significa che dobbiamo buttare il tagliaerba in un angolo per poi tirarlo fuori quando serve in condizioni pietose, no? Ecco alcuni semplici consigli che permettono di non buttare via un sacco di soldi per la manutenzione del vostro tagliaerba.
Cambiate l'olio Dopo una stagione di duro lavoro, il tagliaerba potrebbe avere bisogno di un cambio d'olio per evitare che lo sporco e i residui gli impediscano di lubrificare correttamente.
Una bella pulizia Con una lancia eliminate bene tutto lo sporco e l'erba dalle lame e dalla carena del tagliarba, in modo che lo sporco e le incrostazioni non si induriscano.
Quando rimetterete in funzione il tagliarba eviterete di fare una faticaccia per pulislo.
Controllate il serbatoio Se non avete vuotato il serbatoio (consigliabile), bisognerebbe aggiungere un antigelo o un anticorrosione per proteggere il motore.
Togliete la batteria Se il vostro taglierba ha la batteria, è il caso di rimuoverla e di pulire i morsetti.
Se è ancora buona, mettetela in un posto fresco e asciutto.
All'esterno e al freddo sia la batteria che i terminali potrebbero corrodersi.
Riponete il vostro tagliaerba adeguatamente Riponete il tagliaerba in un posto fresco e asciutto, come un garage o un capanno, copritelo con un velo termico - in tessuto, non in plastica - che non faccia condensa.
Se non avete un garage o un capanno, potete direttamente riporlo su un terrazzo, sotto una tettoia o all'ingresso.
Però, certo, sarebbe meglio avere un posto dove riporre gli attrezzi, soprattutto se costosi.
Cos', quando vi servirà di nuovo, con questi piccoli accorgimenti potrete direttamente utilizzarlo, evitando poi di dover effettuare il doppio della manutenzione.

Leggi tutto l'articolo