Rischio infarto: trovato il marchio nel sangue

Esiste un “marchio” nel sangue che consente di capire chi corre maggiormente il rischio di avere un infarto.
A svelarlo una ricerca italiana apparsa sulla rivista Plos One, che compie un enorme passo avanti nella prevenzione e nella cura dell’infarto.
Secondo gli studiosi infatti nel nostro Dna è presente un marcatore genetico fondamentale per indicare la predisposizione a questo problema.Il “marchio” trovato dagli esperti consente di individuare chi potrebbe avere un attacco cardiaco e, di conseguenza, di intervenire con maggiore velocità in caso di necessità.
Ereditarietà e stile di vita: sono questi i due fattori che portano alle sindromi coronariche che colpiscono, ogni anno, milioni di persone.
La ricerca guidata da Giuseppe Novelli, direttore del Laboratorio di Genetica Medica del Policlinico di Tor Vergata, e Francesco Romeo, direttore della Cardiologia dell’Università di Tor Vergata, ha avuto come obiettivo proprio quello di capire se nel nostro Dna esiste un marcatore in ...

Leggi tutto l'articolo