Risparmio e Discount

  Di Maria Marangi Le famiglie Italiane ormai da troppo tempo, devono fare i conti con il carovita.
Gli stipendi sono sempre più magri e la ricerca del risparmio assume un ruolo primario.
Utenze, affitti, scuola, quote mensili per le passioni dei propri figli, lasciano ben poco per la spesa di ogni giorno.
I discount negli ultimi tempi sono i punti di riferimento per un medio risparmio.
I prezzi presso questi magazzini, vanno a confrontarsi con i grandi centri commerciali e le grandi distribuzioni.
Il risultato? Costi inferiori quasi del 30%.
Certamente una percentuale non trascurabile nella realtà odierna, ma che và a porre in secondo piano la qualità.
Nei discount i prodotti in vendita non subiscono variazioni di prezzo in quanto già proposti a costo moderato.
La merce in questione ha provenienza estera e la Germania, è tra i primi fornitori.
Altri prodotti sono il frutto di piccole aziende a conduzione famigliare, il che spiega il prezzo accessibile.
Intanto le grandi marche Italiane cercano attraverso promozioni, di riequilibrare la catena alimentare.
Non volutamente in questo caso, provenienza e garanzia passano in secondo piano per una forte esigenza economica.
C’è da dire ad ogni modo che anche nei discount l’alimento, per legge, riporta le relative diciture e scadenze per una giusta informazione al consumatore.
L’associazione Altroconsumo a tutela del cliente negli ultimi anni, ha effettuato test sui prodotti classificandoli idonei sia nel prezzo che nella qualità.

Leggi tutto l'articolo