Risparmio e Mattone per gli italiani.

Il sito web www.rainews24.it produce una sintesi della ricerca condotta da Confcommercio sul risparmio delle famiglie italiane negli ultimi 20 anni.
"Se all'inizio del periodo per ogni 100 euro di reddito se ne risparmiavano 23, spiega Confcommercio, oggi le famiglie riescono a metterne da parte meno di 10.
Nello stesso periodo, con un reddito disponibile stagnante e sostanzialmente invariato dal 1990 al 2010, il risparmio annuo pro capite, in termini reali, si è ridotto di quasi il 60% (circa 4.000 euro nel 1990, 1.700 euro nel 2010); un terzo delle famiglie italiane ritiene l'investimento in immobili la principale forma di utilizzo - soprattutto a fini cautelativi - del surplus monetario." La notizia si commenta da sola: gli italiani preferiscono il mattone anche in una situazione di minor capacità di investimento.
Alla notizia si può aggiungere che gli italiani preferiscono investire nel mattone, anche se il fisco privilegia gli investimenti finanziari, ed il Governo annulla gli effetti positivi della cedolare secca.

Leggi tutto l'articolo