Risultato e video gol highlights ampia sintesi hd della partita Udinese - Anzhi Makhachkala del gruppo A di europa league 2012/2013 di giovedi 20/09/2012 in diretta live streaming gratis ore 19:00

Di Natale salva l'Udinese: 1-1 in extremis.
Di Natale regala un insperato pareggio all'Udinese.
Traoré aveva portato in vantaggio gli ospiti con la complicità del distratto Padelli.
Secondo tempo in sofferenza per l'Udinese, incapace di trovare lo spunto vincente.
Ci pensa il subentrato Di Natale a rimettere le cose a posto.
L'Udinese dà un calcio alla crisi strappando un buon pareggio al milionario e rampante Anzhi.
Buon pareggio soprattutto perché insperato.
A novantesimo già scaduto gli uomini di Guidolin erano sotto di una rete, con trame di gioco farraginose.
Ci ha pensato l'immarcescibile Totò Di Natale a regalare un punto fondamentale in ottica qualificazione.
L'Anzhi senza incantare ha dimostrato di essere una squadra solida, difficile d'affrontare.
A sorpresa Guidolin sceglie Roberto Pereyra per dar manforte all'unico terminale offensivo, l'esordiente Ranegie, ariete svedese da doppia cifra con Il Malmoe (dieci gol in diciannove presenze).
Hiddink si schiera con un 4-2-3-1 con Eto'o leggermente arretrato rispetto a Lacina Traore, prelevato in estate dal Kuban per la cifra di 18 milioni di euro.
SVARIONE DI PADELLI - Primo tempo equilibrato, privo di acuti.
È Faraoni l'uomo più attivo dell'Udinese, una spina nel fianco della difesa russa.
Peccato che il giovane esterno di proprietà dell'Inter non trovi mai la lucidità per inquadrare la porta.
L'Anzhi è sornione, si limita a contenere l'impeto dei padroni di casa e al momento giusto punge.
Minuto quarantatré.
Lacina Traorè s'invola sulla sinistra, disorienta Danilo con una serie di finte e, una volta guadagnato il fondo, scaglia un potente tiro-cross sul quale Padelli è totalmente impreparato.
Vantaggio Anzhi e doccia fredda per l'Udinese.DI NATALE, GHOSTBUSTER - In avvio di ripresa si scatena Ranegie.
Dopo un destro calciato malamente a lato, il lungagnone svedese si gira in un fazzoletto sbarazzandosi di Joao Carlos e conclude a botta sicura.
Bravo Pomazan - nel frattempo - a chiudere lo specchio della porta.
E' un fuoco fatuo.
L'Udinese faticherà a creare occasioni da rete, l'Anzhi si limiterà al presidio della sua metacampo, sfruttando gli spazi in contropiedi.
Gli ingressi di Di Natale, Basta e Pinzi non hanno l'impatto sperato.
A conti fatti, è l'Anzhi a sfiorare il raddoppio, con l'unico vero spunto della sua insufficiente partita di Samuel Eto'o: una conclusione a giro da fuori sulla quale Padelli si supera e al contempo si fa perdonare l'errore del primo tempo.
Quando Domizzi si fa male (e Guidolin ha finito i cambi) l'ennesimo passo falso [...]

Leggi tutto l'articolo