Robbie Williams and Gary Barlow - Shame - Video Testo Traduzione

Con il singolo "Shame" ,in vendita dal 4 ottobre ma già diffuso da tv e radio, è iniziata la ritirata strategica(a novembre arriverà nei negozi anche un disco di inediti per celebrare la reunion) di Robbie Williams verso il passato,dopo il leggero calo di popolarità legato all'ultimo album "Reality Killed The Video Star".Prima di parlare del brano cantato con Gary Barlow e di cui sono entrambi autori,spendiamo due parole sulla raccolta "In And Out Of Consciousness:Greatest Hits 1990-2010" che uscirà ad ottobre.Conterrà tutti i singoli da solista(più uno con i Take that dove lui è la voce principale),due brani inediti compreso "Shame" ed il tutto nella versione standard.Curiosa e azzeccata la scelta di selezionare una tracklist che va a ritroso, dai brani più recenti a quelli più vecchi(ma perchè 1990-2000 se la canzone più datata è del '94?).Ci  sono anche: il formato in tre cd(con un terzo disco di b-sides e rarità),il doppio dvd(con tutti i video della standard) e infine la versione con tutto quello che vi ho elencato ed in più un terzo dvd con il live da Berlino nel 2005.La canzone scelta per ripartire in questa nuova era,è davvero bella ed i suoi pregi maggiori sono la semplicità della melodia(che non ha bisogno di colpi ad effetto per accattivarsi l'ascoltatore),il testo quasi autobiografico ma in cui tutti possono rivedersi e più in generale lo stile garbato di tutto il progetto,video incluso.
  VIDEO   TESTO Well there’s three versions of this story mine, yours and then the truth And we can put it down to circumstance, our childhood, then our youth Out of some sentimental gain I wanted you to feel my pain, but it came back return to sender I read your mind and tried to call, my tears could fill the Albert Hall, is this the sound of sweet surrender? What a shame we never listened I told you through the television And all that went away was the price we paid People spend a lifetime this way Oh what a shame.
So I got busy throwing everybody underneath the bus And with your poster 30 foot at the back of Toys-R-Us I wrote a letter in my mind, but the words were so unkind, about a man I can’t remember I don’t recall the reasons why, I must have meant them at the time, is this the sound of sweet surrender? What a shame we never listened I told you through the television And all that went away was the price we paid People spend a lifetime this way And that’s how they stay Oh what a shame.
Words come easy, when they’re true Words come easy, when they’re true So I got busy throwing everybody [...]

Leggi tutto l'articolo