Rocchi: «Lazio, ora sotto con l'Inter»

// MILANO, 4 dicembre - Non ha segnato ieri Tommaso Rocchi, partito titolare in Coppa Italia contro il Milan: il bomber biancoceleste però prenota una rete contro l'Inter in campionato: «Sa­rà una gara difficile ma faremo il massimo, cercheremo di re­cuperare le forze.
Il campionato è ciò che conta ma siamo fe­lici d’andare avanti in Coppa Italia, ti dà comunque l’acces­so all’Europa.
Abbiamo fatto una buonissima gara, è stata interpretata al meglio.
Quando vieni a giocare a S.Siro sai che devi dare tut­to, non puoi permetterti cali di tensione».
La Lazio ha meri­tato il successo: «La vittoria è giusta, non c’è nulla da dire.
Abbiamo giocato con lucidità e precisione, siamo stati orga­nizzati e compatti, la squadra ha corso sino alla fine, era im­portante passare il turno e ci siamo riusciti, siamo felici per noi e per i tifosi» .
LA REAZIONE - Ci voleva que­sta vittoria, ci voleva questa reazione dopo il ko con l'Atalanta: ora si può affrontare la gara contro i nerazzurri col giusto entusiasmo: «Ora affronteremo l’Inter all’Olimpico, lo faremo con lo spirito giusto, questa qualificazione ci dà morale, ci fa credere ancora di più in noi stessi.
La Lazio ha dimo­strato di potersela giocare con tutti, anche contro una squadra forte e quotata come il Milan.
Prima di tutto dobbiamo ri­posarci e lo faremo godendoci questa vittoria.
Giocare sino al 120esimo minuto non è facile, ma ci sono ancora dei gior­ni di tempo.
Sono pochi ma ce li faremo bastare».
LOTITO APRE AL MERCATO - Il presidente è felice per la vittoria e per i giovani: «Siamo stati più concre­ti e più cinici, abbiamo dimostrato d’essere all’altezza di squadre come il Milan.
I ragazzi hanno fatto benissimo, questo vuol dire che le nostre scelte erano giuste.
Tutta la squadra ha giocato bene.
Sono contento per la prestazione e il risultato è stato meritato.
Abbiamo espres­so una buona qualità di gioco, possiamo confrontarci con tut­ti, giocando così anche con l’Inter».
Lotito è pronto per il mercato che ini­zierà a gennaio: «Abbiamo sempre dimostrato di voler inter­venire.
Se dovessero necessitare degli aggiustamenti non ci faremmo trovare impreparati.
Ma questa Lazio non ha anco­ra espresso il 100 per cento delle sue potenzialità».

Leggi tutto l'articolo