Roma : Gianni Berengo Gardin

Una potentissima indagine antropologica sull’Italia dal dopoguerra a oggi, attraverso gli scatti di Gianni Berengo Gardin: paesaggi, architetture, corpi e genti, per comprendere come la fotografia sia uno strumento di conoscenza e di percezione.
Quando sapere osservare diviene arte e poesia...
UNA FOTOGRAFIA MALINCONICA  Vi è nell’opera alta e complessa di Gianni Berengo Gardin una vena profondamente melanconica.
Attraverso l’uso sapiente della fotografia in bianco e nero, i reportage in mostra al Palazzo delle Esposizioni di Roma narrano nella loro totalità e ampiezza uno spaccato d’Italia che alla fine del secondo conflitto mondiale appare dilaniato nel suo interno più intrinseco.
Palazzo delle Esposizioni, Roma – fino al 28 agosto 2016.

Leggi tutto l'articolo