Roma di ieri, un po' di miseria, ma tanta nobiltà!

Un giovane lettore, ci ha chiesto di sapere qualcosa di più su Roma di una volta, salutarlo è d'obbligo, ringraziarlo è un dovere, ogni giovane che cerca di sapere e di capire, è una rarità, per cui cerchiamo di tenercelo da conto... (la retorica non fa parte del blog, quindi, pane al pane vino al vino, e se c'è da scrivere un vaffa, lo faremo, non chiediamo, e non vogliamo nulla da nessuno!)
ROMA – nel 2019, ha compiuto 2772 anni;
OTTOMBRATE – famose per il clima dolce;
TRASTEVERE – grande festa Romana “de noantri”;
TESTACCIO – monte dei cocci di antica tradizione;
SAN GIOVANNI – festa popolare, fuochi d'artificio e lumache;
PIAZZA NAVONA – dove gli antichi Romani, la riempivano d'acqua, per farci battaglie navali;
MATTATOIO – in Romano “ammazzatora” per carni;
FONTANELLE – nasone per il becco ricurvo;
PASQUA – giorno in cui era abitudine, sfoggiare il vestito nuovo, che poi, nelle famiglie numerose, si passavano da fratello in fratello;
PASQUETTA – era usanza, il carrettone da lavo...

Leggi tutto l'articolo