Roma, non c'era il rigore. Da annullare il tris della Juve

Il derby di Roma tallone d'Achille della giornata arbitrale.
Più che il rigore (fallo fuori area), l'errore da rimarcare è il mancato rosso a Lulic per l'entrata killer su Salah.
Per il resto, ci sono un paio di cose da rivedere: come il gol irregolare della Juve (il 3-1) per un fuorigioco che di solito gli assistenti italiani non sbagliano.
E a Genova "pesante" la svista di Russo che non espelle Vecino, già ammonito, dopo un fallo di mano giudicato giustamente volontario.
Insomma, una giornata così così per la squadra del designatore Messina.
EMPOLI-JUVENTUS 1-3 Massa di Imperia A 5 minuti dalla fine errore evidente dell'assistente Schenone sul terzo gol dlela Juventus, da annullare per il netto fuorigioco di Lichtsteiner che innesca l'azione poi finalizzata da Dybala.
Per il resto, sono invece regolari le altre due reti bianconere.
Giusto dare il giallo a Buffon per il fallo fuori area su Pucciarelli, non c'è la chiara occasione da gol (punita col rosso diretto).
FROSINONE-GENOA 2-2 Calvarese di Teramo Nonostante le proteste vibranti di Gasperini (anche nel dopo gara, con frasi molto sopra le righe), non ci sono errori gravi nella direzione di Calvarese.
Giusti i due gialli mostrati in pochi minuti a De Maio, il secondo per un intervento su Dionisi da cui nasce il 2-1 di Diakitè (regolare la sua posizione).
Il Genoa si lamenta per un possibile rigore su Laxalt, ma è corretta la scelta dell'arbitro di lasciar correre.
NAPOLI-UDINESE 1-0 Celi di Bari Sceglie bene il tempo Karnezis in uscita su Callejon: preso il pallone.
Un minimo dubbio c'è sull'intervento contemporaneo di Wague e Danilo su Allan, ma il primo sembra colpire la palla.
Pesante l'ammonizione rimediata da Koulibaly (cerca il gol deviando con la mano): era diffidato, salterà la sfida contro il Verona.
PALERMO-CHIEVO 1-0 Mariani di Aprilia Gara tranquilla.
Nessuna ombra sulla rete di Gilardino.
SAMPDORIA-FIORENTINA 0-2 Russo di Nola Poco da dire sul rigore assegnato alla Fiorentina: follia di Zukanovic che chiude su Bernardeschi con un fallo di mano nettissimo (e tra l'altro prende la palla al secondo tentativo!).
Errore grave di Russo, preciso nei primi minuti con le ammonizioni, ma poi al 29' grazia Vecino autore di un mani volontario che impedisce il passaggio di Barretto a Fernando: l'arbitro fischia la punizione, ma si dimentica il secondo giallo.
E nel finale manca un altro rigore ai viola: Kalinic steso da Silvestre.
SASSUOLO-CARPI 1-0 Valeri di Roma Timide proteste del Carpi sul gol vittoria del Sassuolo, ma il tocco con la mano di Berardi in [...]

Leggi tutto l'articolo