Roma,notte bianca 2007

E anche quest’anno è fatta.
Quel grande evento che corrisponde al nome di notte bianca(ovvero,tradotto in termini miei,quella grande ammazzata che corrisponde al nome di notte bianca)è passato.
Ogni volta mi riprometto,e minaccio, di andare in giro con gli amici solo a condizione che si decida prima cosa fare e in quale zona stare e ogni volta,puntualmente,mi ritrovo a vagabondare per il centro storico senza una meta.
Il mio problema è uno solo: sono casinara nell’animo e nonostante tutto in queste situazioni,se riesco a preservare il mio personalissimo metro quadrato di spazio vitale,ci sguazzo.
Effettivamente ieri sera il mio metro quadrato era salvo,tant’è che ,contrariamente a quanto affermano oggi giornali e televisione,avevo l’impressione che la gente fosse meno rispetto agli anni passati :nelle vie del centro si camminava bene e l’atmosfera era quella di una tranquilla passeggiata.
Non ho nemmeno visto molti ragazzi ubriachi;in un qualsiasi fine settimana(tralasciando eventuali feste del vino e carnevali dove la gente va appositamente per sborniarsi)dalle mie parti la percentuale di gente sbronza è molto più alta.
Insomma,in generale:bilancio positivo.
http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/cronaca/notte-bianca-2/notte-bianca-2/notte-bianca-2.html Vorrei però spendere un paio di paroline riguardo ai tanto decantati mezzi pubblici e alla mobilità.
La mia notte bianca ideale avrebbe incluso il concerto dei Modena City Ramblers(visto che avevano provato il suono per tutto il pomeriggio facendomi venire una serie di infarti mentre studiavo,avrei voluto almeno godermi lo spettacolo e non renderli invani questi infarti!)ma quella dei miei amici includeva quello degli Zero Assoluto con annessa attesa fino alle 5 del mattino così io,complice la stanchezza e il fatto che oggi avrei dovuto studiare(e poi,ma come,i Modena City Ramblers no e gli Zero Assoluto si?????De gustibus….!),ho deciso di andarmene via prima.
 Ore 3.37:scendo in metro a Piazza di Spagna….chiusa.
Chiusa?????????Ma non era aperta tutta la notte?!?Mi saltano i nervi ma sono così stanca che non riesco nemmeno ad incavolarmi.
Riflettendo sul fatto che Grillo non poteva scegliere giorno più adatto per il V-day, esco dalla metro, ma dalla parte di Villa Borghese(un’uscita senza fine,è lunghissima)e seguendo la gente arrivo alla fermata dell’autobus.
Gli autobus passano,non c’è che dire,ma sono così pieni(per forza,la metro è chiusa in quel tratto!) che prima di riuscire ad infilarmi dentro uno,ne devo lasciar andare 7/8 [...]

Leggi tutto l'articolo