Roma, sgombero dei migranti del Baobab. "Ruspe contro i poveri"

Roma, (askanews) - Al via a Roma lo sgombero del centro Baobab, vicino alla Stazione Tiburtina, che si occupa di assistere immigrati non ancora collocati in strutture.
Le forze dell'ordine hanno smantellato il presidio di piazzale Maslax, con circa 100 persone che ancora dormivano in strada, in attesa di essere ricollocate dal Comune di Roma.
Gli stessi attivisti hanno raccontato di essere stati circondati dai blindati e che le forze di polizia hanno "sigillato" i punti di ingresso non consentendo a nessuno di entrare o uscire dall'insediamento.
Una sessantina di migranti sono stati, quindi, fatti salire su due bus e accompagnati all'ufficio immigrazione di via Patini, mentre si attendono altri trasferimenti.
"Le questioni sociali, a Roma, si risolvono così: polizia e ruspa.
Il Campidoglio a 5 stelle non è diverso né dai precedenti, né dalla Lega.
Una vergogna infinita per questa città" hanno denunciato sui social gli attivisti.
Pronto il commento del ministro dell'Interno, Matteo Salvini su Facebook: "Zone franche, senza Stato e legalità, non sono più tollerate.
L'avevamo promesso, lo stiamo facendo.
E non è finita qui.
Dalle parole ai fatti".

Leggi tutto l'articolo