Rotola la palla: giornata n.16 (invasione Controcampo)

La 16° giornata si apre con la goleada del Bologna che travolge il Toro 5-2.
Protagonista della partita Marco Di Vaio autore di una tripletta.
Il Toro, 2 volte in vantaggio, soccombe.
Novellino all’esordio in campionato è comunque soddisfatto: alla vigilia il tecnico infatti aveva dichiarato “ Voglio vedere qualcosa di mio fin da subito”.
Beh i 5 goal presi e il primo goal dopo 5 anni di astinenza di Bernacci sono i segnali che la squadra è con lui.
Straordinario il lavoro di Mihajlovic, ha rivitalizzato una squadra composta da un portiere ottantenne, 9 pippe (sconosciutissime)  + Di Vaio.
Bravo Sinisa! Nel secondo anticipo Napoli a valanga sul Lecce.
Rigore di Hamsik, raddoppio di Pazienza e goal finale di Denis.
L’allenatore dei salentini, nella conferenza di vigilia, si era lasciato andare ad un “Se giochiamo come contro la Juve…”, Tiribocchi leader dei giallorossi “ Abbiamo accontentato il Mister! ..infatti abbiamo riperso un'altra volta”..
L’Inter continua a vincere ma soffre il più del previsto per avere la meglio sul piccolo Chievo.
Finisce 4-2.
Il tecnico Di Carlo infatti aveva affermato che l’impresa non era impossibile, un'impresa impossibile sicuramente era far segnare un goal a Maxwell.
L’Inter di Mourinho dimostra che tutto sommato il calcio è una cosa semplice, talmente semplice, che fin da settembre tutti avevano capito con che modulo doveva far giocare la sua squadra.
Se il calcio fosse stata una cosa difficile a quest’ora l’Inter stava dominando il campionato con una boa centrale e 2 ali.
Alla domanda su Adriano il portoghese ha affermato “ Si è presentato ad Appiano senza equilibrio posizionale”..
Intanto a Quelli che il calcio, bizzarro commento del match da parte di Aldo Biscardi: «La squadra di Mourinho può guardare con serenità e con una certa ansia a Juve-Milan...
» Il mondo si chiede come le due cose possano convivere..
La Roma con fatica batte il Cagliari 3-2 in rimonta.
Decide Vucinic allo scadere .Cagliari beffato dopo aver tenuto testa ai giallorossi.
Protagonista in negativo il portiere giallorosso Artur che con la sua prestazione dimostra come la Roma sia l’unica squadra al mondo che ha il primo il terzo pure il quarto ma non il secondo portiere.
In settimana si è detto che Menez aveva avuto “mazzo” nel fare quel gran gol al Chievo; Vucinic, non masticando bene l’italiano, non ha capito “mazzo”, bensì “mazza”! Ieri nell’esultanza dopo il gol ha voluto mostrare al mondo che lui non è inferiore al francese… La Fiorentina batte il [...]

Leggi tutto l'articolo