Ruba coltello in un bar e accoltella a caso due persone a Milano

Questa mattina intorno alle 7.00 un uomo ha rubato un coltello in un bar e ha accoltellato due persone, apparentemente senza motivo, nella Stazione Centrale di Milano.
Il 24enne di nazionalità libica, come riporta La Repubblica, è stato arrestato per lesioni gravi, minacce aggravate e possesso di armi atte a offendere.
Il giovane, verso le 6.40 del mattino, è entrato nel locale “Panino Giusto” mentre le due impiegate si stavano cambiando e ha portato via il coltello.
Scoperto dalle cameriere, l’uomo è poi fuggito sul piazzale dove ha discusso con una guardia giurata e si è allontanato, nascondendosi in un cespuglio.
Poco dopo il 24enne è tornato e ha aggredito due persone a caso nella galleria delle carrozze della stazione Centrale di Milano.
La prima vittima, un cittadino del Gambia di 20 anni, è stato ferito alla spalla.
Portato all’ospedale Fatebenefratelli, i medici hanno reputato le lesioni guaribili in 10 giorni.
In seguito è stato assalito un altro passante, un 31enne ivoraniano, che ha riportato profondi tagli alle mani e danni ai tendini reputati guaribili in 50 giorni dai medici della clinica Città studi.
L’ivoraniano si sarebbe difeso da un tentativo di accoltellamento all’addome e, nonostante le ferite, è riuscito a fermare il 24enne fino all’arrivo dei carabinieri.
Una volta bloccato dalle forze dell’ordine, l’aggressore ha riscontrato un malore ed è stato portato a sua volta in ospedale, per poi essere condotto in carcere.