Ruba davanti reliquia Wojtyla e si pente

(ANSA) – IMPERIA, 7 GEN – Ha rubato l’elemosina in chiesa, dopo qualche ora si è pentito, si è confessato ed ha riconsegnato al parroco il maltolto: alcune centinaia di euro.
E’ avvenuto, sabato scorso, nella Basilica di San Giovanni a Imperia Oneglia, affollata per adorare la reliquia di Papa Giovanni Paolo II, esposta da alcuni giorni.
“Volevo mantenere la vicenda riservata – ha detto monsignor Ennio Bezzone – ma visto che si cominciava a fantasticare, ho voluto chiarire come sono andati i fatti.
Voglio anche specificare che non si tratta di un personaggio interno alla nostra parrocchia, ma di uno sconosciuto”.
Stando a quanto ricostruito una volta accortosi dell’ammanco dalla cassetta dell’elemosina in sacrestia, il parroco ha chiamato i carabinieri che si trovavano in servizio d’ordine per la reliquia, segnalando l’accaduto.
Poco dopo però l’autore del furto, preso da scrupoli di coscienza, è tornato in chiesa e dopo la confessione ha consegnato il maltolto.