Rubano un’auto, ma vengono inseguiti e bloccati: in carcere due pugliesi

PORTOCANNONE – Dopo aver rubato un’autovettura vengono inseguiti dal proprietario e da un amico e poi definitivamente bloccati dagli agenti del Commissariato di Termoli e dalla Polizia stradale ed arrestati.Nel carcere di Larino con l’accusa di rapina impropria sono terminate due persone di Cerignola (FG) un 38enne e un 40enne dei quali non sono state fornite le generalità.
Il fatto ha avuto inizio questa mattina a Portocannonedove uno dei due arrestati, giunti a bordo di una Renault, sale a bordo dell’Opel e fugge lungo la strada che conduce allo Zuccherificio.
Ma il proprietario del mezzo con l’amico lo seguono a poche decine di metri e comunicano continuamente con la centrale del 113 che, allo stesso tempo, ha allertato le varie pattuglie della zona.
Vistosi braccato il ladro si ferma nel piazzale dello Zuccherificio dove abbandona la Opel e sale dulla Renaulti dove ad attenderlo si trova il complice.
Insieme tentano di allontanarsi ma percorrono poche centinaia di metri e sono bloccati nella zona del Nucleo Industriale dalle pattuglie della Polizia.
Accompagnati in Commissariato e dopo le procedure di rito sono stati rinchiusi nel carcere di Larino a disposizione del magistrato.
La Opel rubata, con suo sommo piacere, è tornata in possesso del proprietario.

Leggi tutto l'articolo