Russia, le due capitali

Cattedrale di San BasilioCi sono località che devono molto al loro fascino anche alla stagione in cui si visitano.
Una di queste è sicuramente la Russia.
Secondo il mio parrucchiere Maurizio visitare Mosca e San Pietroburgo in inverno è il massimo.
Senza neve, sostiene, le due città perdono metà del loro fascino.Certo fa freddo, ma basta coprirsi un po', bere una vodka in più...
e il problema è risolto.
Senza contare che è proprio nella stagione fredda che nelle città di Mosca, San Pietroburgo e Novgorod si festeggia ogni anno il festival invernale russo, che vanta un ricco cartellone di eventi folkloristici e altre iniziative più svariate.
Mausoleo di LeninSe pensate che non sia facile trovare dei voli low cost per Mosca o San Pietroburgo, vi sbagliate di grosso.
Ci sono infatti voli Windjet per entrambe le città a prezzi veramente appetibili.
L'itinerario di viaggio che vi suggerisco oggi prevede un volo di andata da Milano a Mosca con ritorno da San Pietroburgo.
Un'accoppiata fattibile, visto che le due città sono collegate molto bene dalla ferrovia, quindi, scegliendo un treno notturno risparmierete una giornata e il prezzo di una notte in albergo.
Il punto di partenza per un tour di Mosca è senza dubbio la Piazza Rossa, Patrimonio dell’Umanità Unesco.
Cominciate con un colpo d'occhio d'insieme, poi muovetevi alla scoperta degli edifici e dei monumenti che vi si affacciano: la Cattedrale di San Basilio, davanti alla quale si trova il monumento agli eroi nazionali Kuzma Minin e Dmitrij Požarskij, il mausoleo di Lenin dove è conservata la salma mummificata del leader russo.
Tra i tanti musei della città, da non perdere sicuramente la Galleria Tret'jakov e il Museo Pushkin.
Se in inverno forse non è consigliabile un giro sulla spettacolare ruota panoramica del parco Gorki, diventa imperdibile una serata al Teatro Bolshoi, anche solo per ammirarne le ricche decorazioni interne e la rinomata acustica.
Da Mosca ci si sposta in treno a San Pietroburgo, città che per la sua bellezza è stata inclusa nell'elenco Unesco dei siti Patrimonio dell'Umanità.
Un fascino che è rimasto immutato, nonostante le severe costruzione del dopoguerra.
La città, edificata sulla foce del fiume Neva, è caratterizzata da una serie di ponti e canali che le hanno valso l'appellativo di Venezia del Nord...
e a proposito di Nord la città è molto vicino al Circolo Polare Artico, che in estate le regala le celebri notti bianche, con giornate lunghissime, che diventano cortissime in inverno.Museo dell'ErmitageDa qualche [...]

Leggi tutto l'articolo