Ryanair cresce in Aer Lingus

Michael O'Leary torna alla carica di Aer Lingus e punta dritto alla quota di maggioranza.
A 5 anni di distanza dal primo tentativo e tre anni dopo il secondo, entrambi andati a vuoto, il ceo di Ryanair (nella foto) prepara una nuova scalata al vettore irlandese.
Nel mirino la quota del 25% attualmente detenuta dal Governo e che l'esecutivo starebbe per mettere sul mercato nell'ottica di fare cassa e ridurre il debito pubblico.
Secondo quanto riportato dalla stampa britannica O'Leary avrebbe già presentato un primo piano che, nel caso di esito positivo, porterebbe Ryanair a detenere il 54% del capitale di Aer Lingus.
Non si prevede tuttavia una strada in discesa per questa operazione, in quanto O'Leary dovrà convincere la Commissione europea che la fusione si tramuterà in un'occasione positiva per i clienti e non creerà un monopolio sul Paese.
Il valore stimato per il 25% di Aer Lingus ammonta a circa 110 milioni di euro.

Leggi tutto l'articolo