S. Anna

Sant'Anna
La festa di S.
Anna cade in piena estate e il calendario liturgico attualmente ricorda la madre della Vergine Maria unitamente al suo sposo Gioacchino.
Di entrambi i coniugi le Sacre Scritture non parlano in nessun punto e perciò, per avere qualche notizia della santa, è necessario ricorrere ai Vangeli apocrifi e in particolare al Protovangelo di San Giacomo, risalente al II secolo nel quale si legge che Anna sposò il galileo Gioacchino, sperimentando la gioia della maternità quando era assai avanti con gli anni.
Il suo culto ebbe larga diffusione sia in Oriente che in Occidente, ma nella nostra diocesi la venerazione della madre della Madonna prese piede in epoca posteriore, con la presenza delle reliquie portate dai primi crociati.
Oggi al suo nome sono intitolate due parrocchiali (entrambe cadorine, a Costalta e a Zoppè) e ben nove chiese minori, ma nelle nostre campagne sono molti i capitelli in suo onore.
S.
Anna gode di numerosi patronati, tra cui quelli delle ricamatri...

Leggi tutto l'articolo