S. Cecilia, Yefim Bronfman in recital

(ANSA) – ROMA, 18 MAR – Un omaggio al contributo massiccio che Robert Schumann e Franz Schubert hanno dato alla letteratura pianistica dell’Ottocento, e poi Claude Debussy.
Ha scelto questi tre compositori il pianista russo-israeliano Yefim Bronfman per il recital in programma martedì 19 marzo per la Stagione da Camera di Santa Cecilia (Auditorium Parco della Musia, ore 20:30).
In apertura Bronfman eseguirà Humoreske di Schumann: stati d’animo trascritti in musica, composti a 29 anni a Vienna.
Di Schubert si esibirà nella Sonata D 958, una delle ultime tre scritte nel settembre del 1828, due mesi prima della morte.
Tra le due composizioni si inserisce la Suite Bergamasque di Debussy, completata nel 1890, omaggio alle Suite di danza barocche.
Venerdì 3 maggio (con repliche il 4 e e 5) Bronfman tornerà a S.
Cecilia , questa volta nel cartellone sinfonico, insieme con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale sotto la direzione di Daniele Gatti con un programma interamente dedicato a Brahms.