SALVINI SE NE VA SOLO CON I CARABINIERI Difenderò la patria con le unghie e con i denti, come Mussolini.

Per portarlo via dal ministero serviranno i carabinieri. Lui dice che difenderà la patria con le unghie e con i denti (all’incirca come Mussolini, fuggito poi travestito da tedesco), in realtà sta cercando di difendere un casino che lui stesso ha combinato e da cui non sa come venire fuori. Se non fosse grave, il caso Salvini sarebbe patetico. Qualcuno ha scritto che qui non si tratta più di politica, ma di sintomi. Sintomi di un malessere psichico, forse anche grave.
A un certo punto, a forza di sentirselo ripetere, si era davvero convinto di avere l’Italia in mano e non aveva calcolato che esistevano anche gli altri. Gli hanno detto di no (il solito Renzi). E il suo castello di carte si è afflosciato, lasciandolo senza idee e senza strategia.
Adesso, davanti all’ipotesi di un governo Pd-5 stelle blatera di governo dei perdenti: dimentica che il Pd ha preso più voti di lui alle ultime elezioni politiche. Il perdente, semmai, è lui e è già stato al governo per oltre un anno.
Per f...

Leggi tutto l'articolo