SANREMO 2017,IL FESTIVAL DEL"NULLA MUSICALE"CHE CI MERITIAMO

L'avete visto Sanremo?Avete seguito il festival della canzone italiana?Benissimo,perch� seguendolo avete detto,affermato urlato nuovamente e a gran voce:"Noi vogliamo,desideriamo e dunque ci meritiamo questa immensa giostra grazie alla quale la musica,quella vera,si ritrova a chiedere altrove diritto d'asilo.Gi�,perch� la vera musica,quella che in Italia trova sempre meno spazio,finanziamenti e attenzioni,si ritrova,dal Paese che le ha dato origine,a cercare asilo altrove,in Paesi certamente pi� lungimiranti e colti,pi� attenti alla formazione dell'individuo e alle sue necessit� interiori.Qu� da noi,ci bastano Sanremo e i talent show:il resto pu� tranquillamente andare a farsi friggere.E siccome Sanremo � oramai il pi� grande talent della tv italiana,ecco consumarsi in quest'ultima edizione il matrimonio tra la reginetta dei talent e il conduttore per antonomasia,felici e contenti di offrire non uno,ma ben 5 giorni di assoluto "nulla musicale."Vince solo l'esibizionismo,e questo con la musica ha ben poco a che fare.Perch� continuare a buttare soldi ingrassando le tasche dei soliti noti,in una kermesse di non autori musicali,di volti fantoccio,di meteore nascenti e morti di fama?Che c'azzecca tutto questo con la musica?Perch� non iniziare ad alzare il tiro?O si preferisce tenere la gente a pane e Clementino?Sarebbe il caso che gli italiani si concedessero un sano,salubre scatto d'orgoglio.Perch� forse pi� di 11 milioni di italiani che hanno seguito la prima tra le 5 puntate sanremesi,e forse anche molti di pi�,hanno completamente equivocato,scambiando la musica con questa specie di surrogati sonori dai quali a uscire vincitori sono solo conduttori e case discografiche,ma non certo l'arte del suono,che � ben altra cosa.

Leggi tutto l'articolo