SANREMO2010: Sanremo: vince Valerio Scanu, secondo Emanuele Filiberto e Pupo, terzo Marco Mengoni

Valerio Scanu è il vincitore della 60esima edizione del Festival di Sanremo.
L'ex ‘Amico' ha battuto Emanuele Filiberto/Pupo/Canonici e Marco Mengoni, che si sono piazzati al secondo e terzo posto.
Caso vuole che i primi due classificati siano stati esclusi durante le prime due serate e poi ripescati con il televoto.
Questa sarà ricordata sicuramente come la finale della rivolta, dei fischi, degli spartiti buttati via.
L'Orchestra, il teatro Ariston e la sala stampa hanno protestato vivamente quando Antonella Clerici ha annunciato gli esclusi: Malika Ayane (che ha vinto il Premio della critica 2010 con ‘Ricomincio da qui'), Noemi, Simone Cristicchi, Arisa, Irene Grandi, Povia e Irene Fornaciari.
Ad un certo punto l'Orchestra ha anche buttato sul palco gli spartiti in segno di disaccordo con le loro preferenze (il loro voto abbinato al televoto ha decretato i tre finalisti).
Ma come dire...
"è il televoto bellezza".
La puntata - tra alti e bassi - si trascina fino quasi all'una.
Prima delle 22:30 avevano cantato tutti gli artisti, ma per sapere i tre finalisti è servita ancora un'ora riempita con i bambini-cantanti di ‘Ti Lascio una canzone' e Mary J.
Blige.
Momenti da ricordare: - L'Orchestra e il teatro che protestano per le esclusioni eccellenti.
I musicisti gettano gli spartiti sul palcoscenico - I ballerini di Michael Jackson.
Loro sì che sanno che cos'è un vero show.
- La performance di Lorella Cuccarini firmata da Luca Tommasini, ma deve pagare il prezzo di avere una chitarra come abito e i tacchi altissimi.
- Il lungo applauso e standing ovation per Mike Bongiorno, ricordato da Maurizio Costanzo Da dimenticare: - Tutti gli invitati in prima fila che hanno qualcosa da presentare, chi una fiction, chi un reality, chi il proprio programma (l'originale) che riparte in primavera.
Stiamo parlando proprio della Clerici e il suo ‘Ti lascio una canzone' - I mini-cantanti di ‘Ti lascio una canzone' che tra canti e balli parlano anche di fidanzatine.
- La pronuncia di Mery Gi Blaig o il ‘bon jour' anziché ‘buonasera' di Mary J.
Blige Ci permettiamo di dare qualche opinione: Valerio Scanu: senza Alessandra Amoroso sembra manchi qualcosa, una marcia in più, una conferma.
Speriamo che ‘Per tutte le volte che' diventi un duetto Noemi: con il suo fare da Diva ha cavalcato con onore il palco dell'Ariston e per lei - comunque sia andata - è stato un successo Povia: la sua Verità ha fatto parlare più prima che durante il Festival Malika Ayane: lei è ottima e infatti ha vinto il Premio della critica Irene [...]

Leggi tutto l'articolo