SANTI MEDICI, INIZIATO IL MESE DI FESTA

Domenica scorsa il suggestivo momento della ‘discesa delle statue’.
Le immagini rimarranno ai piedi dell'altare fino a domenica 16 novembre.
Con la suggestiva ed emozionante cerimonia della discesa dei Santi Medici - tenutasi domenica scorsa nel Santuario - si sono ufficialmente aperti i riti che porteranno alla solenne processione della terza domenica di ottobre.
I vertici del Santuario, con il rettore don Ciccio Savino e i due vice parroci don Mimmo Minafra e don Francesco Ardito, hanno deciso di anticipare di una settimana la discesa delle immagini e consentire ai tanti devoti e pellegrini di poter pregare da vicino, per l'intercessione dei Santi Cosma e Damiano.
La cerimonia ha una sua "vita propria" solo da qualche anno.
Per diverso tempo la discesa era considerata, di fatto, il primo momento della processione della domenica mattina.
Stessa situazione per la risalita, che avveniva subito dopo la celebrazione della Messa al ritiro della processione.
La suggestione e la grande attenzione che i fedeli davano a questo momento ha portato a separarli, perché potessero viverli nella loro pienezza.
Quest'anno le immagini dei Santi Medici rimarranno ai piedi dell'altare fino a domenica 16 novembre.
Il motivo della scelta è legata al fatto che l'11 novembre, con la festa di San Trifone, si chiude la stagione dei pellegrinaggi e il flusso di fedeli nel Santuario tende a ridursi fondamentalmente ai bitontini.
La cerimonia della discesa ha inizio con la "vestizione" a festa delle immagini nella notte precedente, eseguita da don Mimmo Minafra; la domenica pomeriggio, dopo la messa delle 19, le icone vengono fatte scendere dal loro "trono" e posizionate ai piedi dell'altare.
Anche quest'anno, nonostante il caldo insopportabile e una elevatissima umidità, centinaia di fedeli vi hanno assistito con occhi pieni di lacrime e fede.
Dal 16 settembre inizierà la novena di preparazione alla Festa Liturgica che quest'anno sarà incentrata sullo Spirito Santo.
Il 26 Settembre, giorno dei festeggiamenti, oltre alle liturgie per tutta la giornata, alle 18,30 il vescovo di Castellana presiederà la solenne concelebrazione.
Infine, il 19 ottobre, tradizionale terza domenica di ottobre, avrà luogo la grande processione che porta nella nostra città fino a 100.000 visitatori.
Francesco Paolo Cambione

Leggi tutto l'articolo