SE BERLUSCONI SIA VIVO O MORTO

Presto sarà un mese che si sente dire che Silvio Berlusconi è stato sconfitto, è morto, è bollito.
È affetto da marasma senile e politicamente non conta più niente.
Se una cosa la dicono tutti va presa sul serio.
Ma prendere sul serio non vuol dire crederci.
Se si legge che Gramsci è morto in carcere, benché molto malato, non c’è ragione per dubitarne e per non condannare il fascismo per questo eccesso.
Nondimeno, basta una piccola ricerca, e si scopre che non è andata così.
E la verità storica deve prevalere sulle leggende.
Se Berlusconi fosse realmente sconfitto, non resterebbe che prenderne atto.
Ma, appunto, la notizia è vera?
I fatti fondamentali in questo campo sono due: Berlusconi e il suo partito hanno ottenuto alle ultime elezioni circa il 14% dei voti.
Nessuno nega che sia stato un drammatico calo, rispetto al passato, ma non bisogna esagerare.
Se al contrario, prima, la media dei voti di Forza Italia fosse stata del 10%, e ora fosse arrivata al 14%, che dovremmo fare, oggi, ...

Leggi tutto l'articolo