SERRA A GRILLO: QUAL E' LA TUA IDEA DI SOCIETA'?

Al di là della simpatia o antipatia  di Grillo, della sua incontinenza verbale, delle polemiche con Bersani, la vera questione, come ho scritto anch'io in passato, è posta da Michele Serra nella sua Amaca di ieri: d'accordo sull'uso del Web, sulle energie rinnovabili, sulla valorizzazione delal democrazia dal basso, ma che idea di società ha in mente il fondatore del Movimenti Cinque Stelle, con quali istituzioni, e quali posizioni in Europa?   L'AMACA di Michele Serra Avendo le Cinque Stelle speso molto fiato per dire “non siamo né di destra né di sinistra”, sbagliano quei giornali (tanti) che definiscono “rissa a sinistra” la lite tra Bersani e Grillo.
A dirgli che è di sinistra, Grillo si offende tanto quanto a dargli del fascista.
(Ugualmente difficile è collocare in luoghi politici noti o tradizionali il Fatto quotidiano, che ha simpatia per i No Tav ma ha lo stesso titolista di Libero, dunque sfugge decisamente a ogni etichettatura tradizionale).
C’è una nuova e non piccola area di opinione che non si riconosce nell’attuale assetto politico e forse istituzionale del Paese, pensa che i partiti facciano definitivamente schifo e che al Quirinale sieda un anziano notabile della Casta da congedare al più presto. Chi non fa parte di quest’area, se vuole essere obiettivo, deve evitare di definirla di sinistra o di destra, sono parole che non la nominano.
Chi fa parte di quell’area dovrebbe però aiutarci a nominarla con minore imprecisione.
Farci capire quale società ha in mente, con quali regole e quali istituzioni, oltre al web, si intende, che è un po’ come il Cenacolo dei Giusti.
Le battute non bastano a definire le persone, e nemmeno i movimenti.
Questo Grillo non lo sa, ma chi ha rispetto per la politica, dunque anche per lui, lo sa benissimo.
Da La Repubblica del 28/08/2012.

Leggi tutto l'articolo