SFACCENDATI AL GOVERNO Nessuno capisce niente e nessuno fa niente. Solo bizzarrie e stupidaggini. Sembra una comitiva scolastica in gita premio.

Il bello dell’avventura, se ci pensate, è l’avventura. Esattamente come il bello del viaggio è il viaggio, non la meta. E questo è lo stato d’animo dei ministri gialloverdi. Ormai è passato più di un anno e tutti stanno a fare bilanci più o meno complessi. Ma la verità è assai più semplice: se escludiamo un paio di persone (Tria e Giorgetti) gli altri proprio non sanno nemmeno che cosa stanno facendo. Si godono il viaggio, le auto blu, le segreterie, gli emolumenti.
Non sanno niente dell’economia italiana e nemmeno pretendono di occuparsene. Hanno solo in testa delle loro fissazioni ideologiche. Non capiscono nemmeno di politica. Salvini che secondo tutti dovrebbe essere il genio della vecchia arte della politica, ha impiegato due giorni per capire che in Europa lo avevano suonato davanti e dietro e adesso vive nell’incubo che non sia ancora finita. In teoria deve nominare un commissario, e lo vorrebbe di peso. Ma i commissari devono essere approvati dal parlamento (dove lui non ha ...

Leggi tutto l'articolo