SI , NO, NIENTE

DOMENICA PROSSIMA, DUNQUE,CI SARA' IL REFERENDUM NO TRIV.
IL FRONTE DEL SI E' MOLTO ATTIVO, ANZI E' L'UNICO A MUOVERSI.
I NO HANNO UNA VOCINA FLEBILE FLEBILE, QUASI AVESSERO PAURA A DIRLO, PER NON PARLARE DELL'ASTENSIONE.
QUEST'ULTIMO VIENE CONSIDERATO DAI FAUTORI DEL SI UN PECCATO MORTALISSIMO CHE FORSE NEMMENO TUTTI 263 PAPI DELLA STORIA POTREBBERO ASSOLVERE.EPPURE, RICORDO CHE NEGLI ANNI SETTANTA,QUANDO PER LA PRIMA VOLTA VIDI NEL MARE PROSPICIENTE TREBISACCE LA NAVE DEL PETROLIO, NE GIOII E SCRISSI ADDIRITTURA UNA POESIA INTITOLATA " A GESU' BAMBINO".
QUEGLI ANNI(la prima grande crisi del petrolio si verificò in concomitanza con la guerra arabo-israeliana del 1973)SCOPRIRE POZZI PETROLIFERI ERA CONSIDERATA UNA MANNA DAL CIELO.
FINANCHE AL MIO PAESELLO FECERO SONDAGGI, DOPO AVERLI EFFETTUATI NELLA VICINA BASILICATA.ALLORA, PERO' NON C'ERANO I NO TRIV, NE' GLI AMBIENTALISTI, COME NON C'ERANO I NO TAV.

Leggi tutto l'articolo