SI FA PRESTO A DIRE "POPULISMO"

LA FRENATA
Lo si potrà chiamare "Populismo" o "Nuova Destra", non cambia nulla, ma siamo di fronte ad una svolta e, visto che siamo in vista di Monza, c'è chi stacca prima e chi stacca dopo.
Ma c'è , comunque, una curva di 90 gradi.
E chi la imbocca prima, vince.
Mentre alcuni l'hanno già fatto, altri si attardano senza capire che il rettilineo del "Progressismo" è terminato.
Quale altra sorpresa riserverà la corsa non è dato sapere.
Ma non è qualcosa che nasce dal nulla e dal solo oggi.
E' una storia di duecento anni che è giunta al capolinea.
Già allora aveva i suoi fautori come Voltaire e i suoi derisori come Rousseau : "...quei pretesi cosmopoliti che per giustificare l'amore per il genere umano si vantano di amare tutto il mondo per godere del previlegio di non amare nessuno"
O il più severo Burke "La benevolenza che ha origine dal disprezzo non ha niente a che fare con la vera carità"
Sembra che parlino dell'altro ieri ; di "Magliette Rosse" e "Love is love"
Ma tant'è.
Di cert...

Leggi tutto l'articolo