SIAMO AL CAPOLINEA NON SERVONO PIÙ LE BALLE PERCIÒ! Perdete ogni speranza, gialloverdi: nessun trucco di bilancio ci salverà dalla procedura d’infrazione

Per evitare la procedura di infrazione, il governo deve fare tagli strutturali. Punto. Il governo ci sta provando con mille escamotage, per evitarlo. Dalle finte privatizzazioni all’oro di Banca d’Italia su cui mettere le mani, i magheggi non servono a nulla.

Non ci siamo. Bruxelles l’ha detto ancora una volta. Mancano almeno due miliardi per tappare il buco di nove miliardi nei conti del 2018 e 2019, anni in cui l’Italia ha continuato ad aumentare il debito pubblico in rapporto al prodotto lordo: nel 2018 il debito è stato pari al 132,2%, rispetto al 131,4% del 2017, nel 2019 si attesterà al 133,7% e nel 2020 raggiungerà il 135,2% . La Commissione ha concesso una proroga di un’altra settimana, però la procedura d’infrazione per debito che di fatto commissiarierà l’Italia per cinque anni, resta dietro la porta. La decisione toccherà alla riunione del ministri delle Finanze europei indetta per il 9 luglio, ma di fronte a un netto via libera della Commissione, sarà impossibile non pa...

Leggi tutto l'articolo