SIDIGAS AVELLINO, DOMANI ALLE 12, IL DELICATO MATCH INTERNO CON VENEZIA: IL PREPARTITA DI SACRIPANTI

Domani alle ore 12.00 e in diretta su Skysport, la Sidigas Avellino affronterà  sul parquet amico del PalaDelMauro,  la temibile Reyer Venezia.
In conferenza stampa coach Pino Sacripanti presenta cosi' il non facile match con i lagunari: “Tatticamente sarà una partita molto importante, si presenteranno situazioni che dovremo affrontare mantenendo sempre alta la concentrazione.
Come mi ha fatto notare il mio assistente Max Oldoini a differenza delle altre volte dovremo partire dalla parte offensiva.
È’ una squadra che possiede un roster con tanto talento in grado di produrre tanti punti, indipendentemente dal risultato.
La nostra difesa parte da un buon attacco mai come in questa gara.
L’ottimo lavoro del loro coach De Raffaele è evidente e dovremo essere molto bravi nel capire quello che dobbiamo fare in ogni situazione, non perdere tanti palloni e trovare un buon equilibrio offensivo.
Ieri abbiamo iniziato a lavorare su questa partita, oggi continueremo a studiare determinati tatticismi, mentre domani sarà un allenamento meno intenso e di rifinitura perché si gioca in un’orario insolito e c’è meno tempo per recuperare.
In classifica sono subito dietro di noi, una vittoria gli consentirebbe di raggiungerci mentre vincere significherebbe prendere un buon vantaggio in ottica final eight.
Solitamente si entra nelle prime otto vincendo il 50% delle partite più una, del girone di andata, farne parte sarebbe centrare un primo obiettivo molto importante.” Siamo a un terzo della stagione e il coach traccia un bilancio di questa prima fase del campionato: ” I risultati che abbiamo raggiunto sono di altissimo livello e a volte sono dati per scontati.
Devo fare i complimenti alla società per averci permesso di mantenere il livello dell’anno scorso ma soprattutto ai ragazzi che hanno dato un segnale di forza, professionalità e voglia di vincere.
Se dovessimo conquistare i due punti di domenica, saremo molto al di sopra delle nostre aspettative.
Sono molto soddisfatto dei progressi raggiunti finora, alcuni giocatori possono dare molto di più e, da allenatore, spero di riuscire a portarli al massimo delle loro potenzialità.
La crescita collettiva e del singolo sono la forza di questa squadra.”

Leggi tutto l'articolo