SMITHFIELD FOODS

Le cose non vanno per il verso giusto nel settore del bestiame.Le famiglie contadine degli Stati Uniti stanno perdendo le loro terre, al loro posto si insediano le grandi aziende, le quali stanno accelerando il loro consolidamento nel mercato agricolo.L’annuncio della fusione tra la Smithfield Foods, il primo produttore di carne di maiale negli Stati Uniti, con la IBP Inc., il secondo produttore del settore per il trattamento e l’inscatolamento di carne di maiale, ha lasciato stupiti persino gli alleati a favore del "big-business" quali il segretario del Farm Bureau and U.S.
Agriculture (Ufficio Federale per l’Agricoltura n.d.t.) Dan Glickman.Smithfield attualmente controlla il 18.4% del mercato della macelleria suina USA, IBP controlla il 17.7%.IBP detiene anche un terzo del mercato nazionale della lavorazione di carne di manzo.Il mercato della Smithfield è concentrato nelle regioni affacciate sull’Atlantico, mentre la IBP agisce prevalentemente nel Midwest inoltre le due aziende hanno un approccio differente nell’acquisto di maiali.La Smithfield possiede la maggioranza dei maiali che macella e dichiara l’obiettivo di voler raggiungere il 100% dell’integrazione verticale.La IBP acquista i maiali attraverso contratti di marketing, operando sul libero mercato.

Leggi tutto l'articolo