SOLIDARIETA A FIRMA DEL DR. EZIO MAURO SU LA REPUBBLICA DEL 20.09.2016

ILLUSTRE SIG.
DR.
EZIO MAURO PRESSO REDAZIONE LA REPUBBLICA ROMA ^^^^^^^^^^^^               Anche noi oggi abbiamo letto le sue riflessioni -osservazioni- consigli etcc  sul problema drammatico e pericolosissimo legato ai flussi ormai costanti  di persone clandestine .
              Infatti , non si tratta di profughi in quanto  nessuno di loro fugge da guerre che non ci risulta che siano in atto in nessuna parte del PIANETA  salvo le rivolte sociali attualmente in atto sia in LIBIA  sia in SIRIA  ed IRAK.
              Quindi , siccome tutti questi soggeti civili  accedono nel nostro territorio  senza averne alcun titolo, gli stessi sono da considerarsi tutti criminali per la semplice ragione che  VIOLANO la norma di legge di natura penale che punisce l'ingresso clandestino in ITALIA.
              Reato che è presente anche in quasi tutti i Paesi del  MONDO  ivi compreso anche il CONGO  da dove provengono molte persone africane anche residenti in ITALIA.
              Quello che le vogliamo chiedere è di chiarire il passo riferito al punto in cui Ella sostiene quanto segue: ""OFFRENDO INTEGRAZIONE CONCRETA IN CAMBIO DI CONCRETO RISPETTO DELLE NOSTRE LEGGI  E DELLA COSTITUZIONE  etccc "  .
             Infatti , ritenendo che LEI si riferisse  prevalentemente ai vari mondi islamici , in particolare, per caso ha voluto intendere che noi come Stato dovremmo  sottostare ad un PATTO CAPESTRO  di natura intimidatorio o ricattorio addirittura , per ottenere che questi stranierei di cui noi NON SAPREMO MAI NULLA SUL LORO CONTO , per ovvie ragioni soggetti ed oggettive, per ottenere  il rispetto delle norme costituzionali italiane e di tutte le nostre leggi ?              Noi italiani  siamo obbligati a rispettare la COSTITUZIONE  e tutte le leggi semplicemente perchè lo prevede tassativamente l'art.
54  della stessa Costituzione oltre che le norme del codice penale.
             Perchè , noi come Stato dovremmo assicurare chissà quali altri benefici o favori a queste persone che , ripeto , entrano in ITALIA  tutte illegalmente e quindi tutte perseguibili per legge penale ?              La sua proposta , quindi se avesse il significato da noi  rilevato ed evidenziato andrebbe di  nuovo ad aumentare  quel gap razzistico che già oggi esiste fra  i nostri poveri ed i nostri disoccupati ed i nostri giovani disperati detti NEET  e tutti questi stranieri a noi perfettamente sconosciuti  che , nel [...]

Leggi tutto l'articolo