SONETTO: LA POCA ATTENZIONE

LA POCA ATTENZIONE
Sonetto: La poca attenzione
inizio
Un cavallo, un vero cavallo correva nella campagna..
quando all’improvviso lo prende il magna magna
uno stato di voglia ..tanta voglia.. lo prese
avrebbe voluto per lo soddisfar, causar alla ragion pretese

nel veder il posteriore di una bella cavalla all’ombra di un colle
per la grande voglia copulare con quello egli volle
Corse veloce verso di lei..si inerpicò e si agitò freneticamente
su quel bel posteriore in su, si aizzò e fornicò violentemente
Alla fine esausto e avendo provato il legittimo piacere
si accorse che non era di puledra, ma era di un asina quel sedere
“Ahime! Cosa ho fatto” disse il cavallo “sono andato contro natura
Non ho prestato attenzione, se é peccato oppur bravura”
il cavallo tutto preoccupato per codesta sventura
riteneva ormai di aver sbagliato per sua troppa premura
per poter vincere il dubbio che lo assaliva
trovare a quel pensiero un rimedio era cosa che gradiva
e così volle ripeter a memoria i diff...

Leggi tutto l'articolo