SPEZZANO O ROTTERDAM?

Era il 29 giugno del 2000..A Rotterdam si gioca la semifinale dell'Europeo: i padroni di casa sfidano l'Italia di Dino Zoff..Il match entra nella storia della nazionale italiana: in 10 dal 30' l'Italia soffre e passa il turno grazie ad un eroico Toldo ai calci di rigore..L'Olanda tanto per non farsi mancare nulla sbaglia anche due rigori nei 90'..diciamocelo gli "Orange" potevano giocare anche altri 120 minuti ma quella partita l'avrebbero cmq persa..Già perche il calcio è bello anche per questo, nulla è scontato..A Spezzano si giocava invece la 5°giornata del campionato di III°Categoria e anche qui lo stadio è tutto per i padroni di casa ma in campo il copione è diverso, la Spezzanese gioca all'Italiana la Prignanese con un 4-3-3 di scuola olandese.
La Spezzanese colpisce alla prima occasione e nel finale di primo tempo un arbitro indecente gli regala pure un rigore pur non avendo visto il fallo ("ero troppo lontano x vedere"così afferma)che porta il risultato sul 2-0.
Nel frattempo la Prignanese comanda il gioco e spreca occasioni e la storia si ripete..Pitta conquista due rigori: il primo subito dopo l'1-0 ma Tela mette fuori e il secondo a 10 dalla fine sul 2-1 (partita riaperta da una splendida punizione di un combattente Benna) ma Tolla colpisce la traversa..Italia batte Olanda 3-1..Al termine di quell'Europeo poi perso contro la Francia la nazionale viene affidata a Trapattoni che passa alla storia per la boccetta di acqua santa nel mondiale coreano..che sia questa la strada da seguire per mandare via un po' di malocchio???

Leggi tutto l'articolo