SPUnTI di ATTUALITA' - «Ci perdo la metà: è un atto illiberale»: Cirino Pomicino e gli altri ex deputati contro i tagli AI VITALIZI

Tutti gli uomini politici che si sono detti candidarsi per spirito di "servizio", avranno inteso i servizi in quanto cessi... Non una bella prova, questa "rivolta contro l'ingiustizia" di un'intera classe, finora schiacciata dal peso del troppo...
Diremo, ad onor del vero, che un risparmio di 40 milioni di € all'anno, sul bilancio dello Stato, equivale a contare gli spiccioli. Bisognerebbe intervenire, invece, sugli stipendi di tutti i quadri, tra dirigenti e capi area di Comuni e Regioni, per i quali si contano stipendi dagli 800 mila € in su, con picchi da 350 mila € l'anno (dati pubblicati). Su questi stipendi, con la stessa logica, si potrebbero effettuare quei prelievi forzosi che, già sotto il governo Amato, e poi con Monti, il che rappresenta ben due precedenti a fondare il principio, sono stati applicati e si applicano ai conti correnti della gente normale, a partire da una base di 5000 € di deposito (Amato attuò un'una tantum senza eccezione). Allora sì, sarebbe un atto di fo...

Leggi tutto l'articolo