STATI UNITI: CANCELLARE IL DEBITO CON I PAESI POVERI IN BASE ALLA RIFORESTAZIONE EFFETTUATA

          La nuova amministrazione statunitense alle prese ormai da settimane con la catastrofe ambientale petrolifera nel golfo del Messico, dove sta profondendo energie di ogni genere per riuscire almeno ad arginare l’emergenza.
Ha preso veramente in seria considerazione la situazione delle emergenze naturali quali la deforestazione, soprattutto nelle aree sensibili tipo ad esempio alcune zone dell’America centrale e meridionale e più in generale in tutta la fascia tropicale del nostro pianeta.
Area geografica che però coincide con le zone più povere del mondo.
     Questa coincidenza è stata notata dal dipartimento di stato americano che ha escogitato una ricetta che se verrà dato corso alla sua realizzazione, ha veramente dell’innovativo e può risultare la chiave di volta per riuscire ad ottenere vari scopi vitali per il miglioramento ed addirittura la prosecuzione della vita nel nostro pianeta.
     La soluzione consiste in questo: -Cancellare il debito pubblico che una determinata nazione povera ha con gli Stati Uniti, in quantità pari a quanto quella nazione si impegnerà nella riforestazione.
     Ad esempio al Costarica sono stati accordati, la diminuzione di ben 25.000.000 di dollari di debito in 16 anni che la nazione centroamericana ha con gli U.S.A.
e questo è possibile, grazie al preciso impegno da parte della Banca Centrale costaricana di preservare ed ampliare la copertura forestale in zone nevralgiche del proprio territorio come ad esempio, il parco transfrontaliero dell’Amistad, od altre aree come l’Osa Peninsula il rifugio di Maquenque Wildlife e l’importante penisola di Nicoya sita nella provincia di Guanacaste.
     La logica economica che sta dietro questa iniziativa, è quella di far sì che le nazioni povere non vedano una fonte di ricchezza nell’abbattimento delle foreste, come è avvenuto fino ad oggi.
Ma bensì, possano vedere nella tutela e nell’ampliamento della loro superficie verde una fonte di sicuro guadagno molto più remunerativa e sicura facendo in questo modo che la sconvenienza economica provochi gioco – forza, il conseguente abbandono della pratica distruttiva della deforestazione e del degradamento ecologico.
     Facendo il punto, direi che questo è veramente un grande, grandissimo contributo ideato dall’amministrazione americana per ottenere degli ottimi passi per quanto riguarda il miglioramento delle condizioni di vita nel nostro pianeta, sia dal punto di vista naturale che dal punto di vista dell’alleggerimento della [...]

Leggi tutto l'articolo